x

Le migliori offerte & consigli per il viaggio!

Iscrizione gratuita alla Newsletter

La tua avventura.
La tua storia.

Chiese e cappelle del territorio di San Pancrazio

Campanile di San Pancrazio - Val d'UltimoIl piccolo comune turistico di San Pancrazio in Val d'Ultimo non ha da offrire solo attrattive naturali, come ad esempio i larici millenari, di 2000 anni d'età: se trascorri le vacanze qui, ti consigliamo di visitare anche le chiese e le cappelle.

Provenendo da Lana in direzione della Val d'Ultimo, si giungerà nel primo comune della valle, San Pancrazio, dove l'attenzione sarà attirata, nel centro del paese, dalla Chiesa Parrocchiale e dal suo campanile gotico di 56 m a cupola ottagonale, con l'estremità appuntita. Come suggerisce anche il nome stesso della località, la chiesa, in stile neogotico, è consacrata a San Pancrazio. Al suo interno si trovano tre altari, tutti rivestiti in oro. Un altro dettaglio di particolare interesse è l'orologio del campanile, riccamente decorato e splendidamente dipinto. Nel luogo dove è situata attualmente la chiesa neogotica si trovava in passato l'edificio sacro più antico della Val d'Ultimo. I resti degli antichi muri della navata sono visibili ancora oggi.

Vista sulla chiesa parrocchiale di San PancrazioOrologio del campanile - San PancrazioChiesa a San Pancrazio nell'area vacanze Alto Adige

Nelle vicinanze della Chiesa Parrocchiale si trova il cimitero locale con la cappella di San Sebastiano (a due piani) che, come riporta un'iscrizione, venne eretta in memoria delle vittime della peste. Di particolare valore è lo sfarzoso altare barocco.

L'itinerario culturale nel comune turistico di San Pancrazio, nell'area vacanze del territorio di Val d'Ultimo-Alta Val di Non, non può che proseguire con la visita della Cappella di Sant'Elena, situata su un'altura a 1.532 m di altitudine, in posizione lievemente sopraelevata rispetto all'abitato e ben visibile anche a distanza. Citata per la prima volta dalle fonti nel 1338, nel corso della sua storia la Cappella venne più volte ristrutturata, e nel 1698 fu consacrata dal Vescovo di Trento. Da vedere soprattutto la scultura della Madonna, risalente al 1700 circa, e le statue barocche dell'altare laterale.

Un bellissimo sentiero escursionistico conduce da San Pancrazio fino alla chiesetta, fiancheggiando antichi e pittoreschi masi. Chi non ha fretta, preferirà senz'altro questo percorso di poco più di due ore, che offre tra l'altro splendidi scorci panoramici sulla Val d'Ultimo, rispetto alla passeggiata decisamente più breve (40 minuti) che parte dal parcheggio di Sant'Elena.

Altri suggerimenti che possono interessarti:
Chiese e cappelle dell'Alto Adige
Chiese e cappelleSempre e comunque da non perdere ...
di più
Alloggi dell'area vacanze
Alloggi dell'area vacanzeScopri gli hotel, gli alberghi e le pensioni dell'area ...
di più
Un'area vacanze per tutta la famiglia
Vacanze per la famigliaEsplora questa valle autentica insieme alla tua famiglia ...
di più