x

Le migliori offerte & consigli per il viaggio!

Iscrizione gratuita alla Newsletter

Montagne

La tua avventura.
La tua storia.

Le Tre Cime di Lavaredo

Vista panoramica presso le Tre CimeLe Tre Cime di Lavaredo nell'omonimo parco naturale sono probabilmente uno dei più suggestivi, se non il più suggestivo, massiccio montuoso delle Dolomiti. Non c'è da stupirsi che questo highlight naturale sia allo stesso tempo anche il simbolo delle Dolomiti, Patrimonio Naturale dell'Umanità UNESCO.

Già nel 1869 la Cima Grande (2.999 m) venne scalata con successo la prima volta dall'appassionato alpinista Paul Grohmann da Vienna e dai suoi compagni di arrampicata Franz Innerkofler da Sesto e Peter Salcher da Luggau. Dopo 2 ore e 55 minuti avevano raggiunto la vetta. Solo cinque anni dopo fu una donna, la 21enne Anna Ploner, che scalò la Cima Grande.

Vista sulle Tre Cime d'invernoTre Cime nelle DolomitiRifugio Locatelli d'estate

Si dovette aspettare fino al 1879 perché Michl Innerkofler da Sesto e Georg Ploner da Carbonin, intraprendessero la scalata della Cima Ovest (2.973 m). E l'impresa riuscì. Michl Innerkofler quindi, assieme a suo fratello Hans, nel 1881 scalò anche la Cima Piccola (2.857 m), la più difficile delle Tre Cime di Lavaredo.

Nel 1881 fu costruito il Rifugio Locatelli, visitato già da oltre 2000 persone entro il 1908. Il turismo escursionistico e l'alpinistico fiorì, fino a subire una battuta d'arresto con l'improvviso scoppio della Prima Guerra Mondiale, quando la zona attorno alle Tre Cime divenne un triste teatro di eventi bellici.

Fu la parete nord che fece parlare di sé nel 1933. Dopo diversi tentativi, il 14 agosto 1933 gli alpinisti Emilio Comici e i fratelli Giovanni e Angelo Dimai conquistarono la ripida parete nord. Con questa storica scalata venne scritto un nuovo capitolo della storia dell'arrampicata.

Tour panoramico delle Tre Cime in Alta Pusteria ...

Ma non solo in estate: la Cima Grande doveva essere conquistata anche in inverno, a più di 30 gradi sotto zero. Tre sassoni, Peter Siegert, Gerd Uhner e Reiner Kauschke portarono a termine l'ascensione invernale nel 1963. Ci misero 17 giorni.

Da allora queste montagne nelle Dolomiti di Sesto, al confine tra le province di Belluno e Alto Adige, sono sempre rimaste un punto d'attrazione per gli appassionati alpinisti e gli amanti delle escursioni di tutto il mondo. Con la costruzione della strada a pedaggio fino al Rifugio Auronzo, sono inoltre facilmente raggiungibili anche per gli escursionisti meno esperti. Poiché il sentiero escursionistico che conduce intorno alle Tre Cime di Lavaredo è molto ampio e presenta poche salite, nelle calde giornate estive bisogna fare i conti con migliaia di visitatori.

Domande frequenti sulle Tre Cime di Lavaredo

Dove si trovano le Tre Cime?

Le Tre Cime si trovano in Alto Adige e a Belluno. Il noto versante sud delle Tre Cime si trova nel territorio comunale di Dobbiaco in Alta Pusteria, mentre il versante nord si trova nel Bellunese. Il confine tra le due province corre proprio sulle cime della maestosa triade di vette.

Quali escursioni sulle Tre Cime sono un must per gli escursionisti esperti?

Tre le escursioni più belle - ma anche più impegnative - sulle Tre Cime, ce n'è una con partenza dalla Val Fiscalina. Passando per la Val Sasso Vecchio, salire fino ai Laghi dei Piani superiori e al Rifugio Locatelli. Quindi proseguire per la Forcella Lavaredo, oltrepassando l'omonimo rifugio e il Rifugio Auronzo, continuando poi sul sentiero n. 105 fino ai laghetti Zinnenseen, alla malga Lange e di nuovo al Rifugio Locatelli. Da lì, seguire il sentiero in salita verso la Val Fiscalina. Vedi ulteriori dettagli sul percorso.

Quali luoghi in Alta Pusteria sono più adatti come punto di partenza per escursioni sulle Tre Cime?

I punti di partenza ideali sono indubbiamente Sesto e Dobbiaco. Qui puoi trovare un elenco di alloggi a Sesto, per quelli a Dobbiaco clicca qui.

Come raggiungo le Tre Cime in auto?

Partendo da Dobbiaco, sono 23,3 km fino al parcheggio del Rifugio Auronzo. Da Dobbiaco proseguire in direzione Cortina e a Carbonin svoltare a sinistra verso Misurina. Prima del lago di Misurina, svoltare a sinistra e proseguire fino al casello e poi lungo la strada panoramica Tre Cime fino al Rifugio Auronzo.

Quando era la prima ascensione alle Tre Cime di Lavaredo?

La prima ascensione alle Tre Cime era nell'anno 1869 con Paul Grohmann, un alpinista viennese, Franz Innerkofler di Sesto e Peter Salcher da Luggau.

Altri suggerimenti che possono interessarti:
Giro delle Tre Cime
Giro delle Tre CimeUn "must" per tutti gli amanti della montagna ...
di più
Parco Naturale Tre Cime
Parco Naturale Tre CimeUna delle più belle aree protette naturali ...
di più
Dolomiti
Le DolomitiPer la loro bellezza - Patrimonio Mondiale dell'Umanità ...
di più
Prato Piazza
Il Prato PiazzaAmata destinazione turistica in Alta Pusteria ...
di più
Escursione alla malga Lunga
Escursione alla malga LungaEscursione alla malga Lunga e ai laghi delle Tre Cime ...
di più