x

Le migliori offerte & consigli per il viaggio!

Iscrizione gratuita alla Newsletter

La tua avventura.
La tua storia.

Gita in nave con la "MS Hubertus Interregio" al Lago di Resia

Gita in nave con la "MS Hubertus Interregio" al Lago di ResiaPedalò, barche a remi, barche a motore: quale bambino non desidera essere il capitano di una barca? Al Lago di Resia, a Curon in Val Venosta, questo desiderio può diventare realtà e i sogni dei bambini si avverano quando la "MS Hubertus Interregio" viaggia verso il campanile sommerso nel lago.

Numerosi sono i laghi in Alto Adige, ma solo presso il Lago di Resia in Val Venosta grandi e piccoli possono intraprendere una piccola gita con una vera e propria nave. Le barche a remi e i pedalò accanto alla "MS Hubertus Interregio" sembrano piccoli, quando a Resia la "MS Hubertus Interregio" è pronta a mollare gli ormeggi e inizia il suo viaggio in direzione del campanile sommerso.

"MS Hubertus Interregio" al Lago di ResiaVista sul lago di Resia in Val VenostaGita in nave al lago di Resia

La "MS Hubertus Interregio" è lunga 28 metri, ha 50 posti a sedere, è stata costruita nel 1937 e da diversi anni durante i mesi estivi viaggia sul Lago di Resia. Una grande esperienza che promette molto divertimento a quasi 1.500 metri sul livello del mare, dove è troppo freddo per nuotare nel lago. Ed è anche troppo ventoso: perché qui al di sotto del lago, i venti provenienti da nord-ovest soffiano dal Passo Resia in direzione Val Venosta, e qui nell'anno 2003 è stato anche costruito il primo impianto eolico dell'Alto Adige. Una gita in barca al Lago di Resia dura circa 45 minuti e talvolta piccoli marinai e capitani possono addirittura mettersi lo stessi alla guida.

Ma non solo ai bambini, anche agli adulti piace questa gita in barca sul lago, durante la quale il capitano racconta la storia dei paesi sommersi di Curon, Resia e Arlund. La torre è tutto quello che è rimasto di Curon Vecchia. Nell'anno 1949 qui è stata costruita una diga per la produzione di energia elettrica. I masi e la vecchia navata centrale sono stati fatti esplodere, prati e campi fertili inondati. È rimasto solo il campanile, che ancora oggi erge dal lago, e che in questa occasione è possibile fotografare anche da un'altra prospettiva.

L'aggiunta "Interregio" al nome della nave è dovuta alla cooperazione interregionale tra Alto Adige, Austria e Svizzera per il finanziamento del progetto. In origine questa nave è servita per 69 anni per il trasporto di passeggeri al Lago Tegernsee in Baviera. Poi dopo in occasione dell'iniziativa "Interregio 2000" è stata acquistata dal comune di Curon in Alta Val Venosta. Da allora è in funzione al confine dei tre paesi.

Altri suggerimenti che possono interessarti:
Lago di Resia
Lago di ResiaAffascinante: l'emblema della Val Venosta ...
di più
Hotel per famiglie
Hotel per famiglieHotel eccellenti per una vacanza da sogno con la famiglia ...
di più
Acquaforum Laces
Acquaforum LacesAnche qui l'acqua è al centro dell'attenzione ...
di più