x

Le migliori offerte & consigli per il viaggio!

Iscrizione gratuita alla Newsletter

La tua avventura.
La tua storia.

Il percorso culturale Gais

Gais con vista al Castello CasanovaUn pezzo del passato e della storia, frammenti di ricordi sbiaditi, qui trovano il loro posto. A grandi personalità, soprattutto scrittori e artisti che hanno operato a Gais e che hanno trascorso qui una parte della propria vita, il sentiero culturale rende ancora l'ultimo onore.

Tra gli artisti rinomati che vengono ricordati qui, ci sono Oswald von Wolkenstein, Ezra Pound, Mary de Rachewiltz e i fratelli Bacher. Lungo il percorso sono state create e installate opere artistiche che invitano l'osservatore a soffermarsi, a riflettere e meditare. Il bosco si dirada sempre più, e libera la vista su un magnifico paesaggio panoramico, il conoide di Gais, le colline circostanti, sulle quali si eleva il misterioso Castello di Chela…

Gli artisti

Oswald von Wolkenstein non fu un menestrello in senso classico poiché, oltre alle canzoni spirituali, i suoi testi contenevano molti avvenimenti attuali. Tuttavia particolarmente belle sono le sue canzoni d'amore - egli compose una delle più belle mentre si trovava a Castello Casanova in veste di custode
Ezra Pound nacque in America, ma trascorse una parte della sua vita in Europa. Tuttavia verso la fine della guerra, per la sua vicinanza al fascismo egli venne rinchiuso in una gabbia e ricoverato in un manicomio in America. La sua liberazione ebbe luogo con il supporto di numerosi autori di tutto il mondo. Lascia in eredità un' opera d'arte totale, un simposio che tocca tutti gli aspetti della mente umana. Sua figia, Mary de Rachewiltz, trasformò la riabilitazione di suo padre nel lavoro della sua vita, e si occupò, tra l'altro, della sua eredità letteraria
Heinrich Bacher e Franz Bacher negli anni '30 diventarono scultori eccezionali. Heinrich unì nelle sue opere forma e colore, mentre il fratello più giovane seguì il leitmotiv "La vita mi ha insegnato la semplicità". 

Il percorso

Il percorso culturale inizia presso la locanda Gasthof Sonne, che si trova nella strada principale, in prossimità dell' entrata del paese di Gais. Qui ci sono già le prime indicazioni per la strada che ti conduce verso l'alto, attraversando il suggestivo villaggio. Dopo pochi metri si arriva già al primo pannello informativo e al primo oggetto artistico, una gabbia ad altezza d'uomo, che vuole simboleggiare la prigionia di Ezra Pound. Alla tua destra, nascosto nel bosco, si trova anche un recinto per animali con capre, cervi, colombe ecc. 

In lieve pendenza si prosegue attraverso il bosco, dove si continuano a trovare oggetti artistici. Segui il sentiero fino al Castello Casanova e da là procedi sulla strada di accesso che conduce verso il basso fino a quella che una volta era la cosiddetta Pfleger Haus, dimora che fungeva da rifugio, accanto al Gasthaus Zoller. Seguendo la stradina stretta lungo la strada principale, arrivi infine di nuovo al punto di partenza

Dati di percorso:
Partenza: Gasthof Sonne, accanto alla strada principale
Durata: 1 h
Percorso: 2,1 km
Dislivello: 90 hm

Altri suggerimenti che possono interessarti:
Gais
GaisCampi spaziosi, splendidi prati e natura affascinante ...
di più
Alloggi Gais
Alloggi GaisQui trovi gli alloggi più belli di Gais ...
di più
Webcam Gais
Webcam GaisSei curioso di sapere come è Gais dal vivo? Clicca qui ...
di più
Escursione al Monte Sommo a Falzes
Escursione al Monte SommoUna vetta dal panorama spettacolare ...
di più