x

Le migliori offerte & consigli per il viaggio!

Iscrizione gratuita alla Newsletter

La tua avventura.
La tua storia.

Chiesa di San Benedetto a Malles

Chiesa di San Benedetto a MallesI dipinti e gli affreschi carolingi custoditi all'interno della chiesa preromanica di San Benedetto a Malles sono fra i più antichi dell'area linguistica tedesca. Ecco perché San Benedetto è considerato il più importante edificio sacro del grazioso comune turistico.

La chiesa, dedicata a San Benedetto di Nursia, venne edificata nella seconda metà dell'VIII secolo. Fino al XII secolo, era la chiesa proprietaria del Vescovo di Coira. Il campanile romanico, sul lato nord, venne costruito durante i lavori di ristrutturazione esterna del XII secolo. Durante il regno dell'Imperatore Giuseppe II, la chiesa fu sconsacrata e adibita a magazzino. Fu solo nel XX secolo, quando venne riconosciuto il valore storico-artistico dell'interno dell'edificio, che San Benedetto venne nuovamente riaperta al pubblico.

Gli affreschi conservati all'interno della Chiesa risalgono all'VIII o IX secolo e sono un raro esempio, su scala europea, di pittura parietale dell'epoca carolingia. La maggior parte delle opere è stata dipinta nella parete dell'altare, suddivisa in tre nicchie. Nella nicchia centrale troviamo Gesù Cristo affiancato da due angeli, mentre quella settentrionale riporta diverse scene che hanno per protagonista Papa Gregorio Magno; nella nicchia meridionale, infine, è raffigurato Santo Stefano. Rispettivamente a destra e a sinistra della nicchia centrale sono riconoscibili anche il Vescovo di Coira e un dignitario carolingio. Quest'ultima raffigurazione del fondatore della chiesa, con in mano una spada, simbolo di potere, è considerata l'unico ritratto esistente di un nobile franco in costume tradizionale. Singoli elementi lasciano supporre che originariamente la chiesa doveva essere in gran parte affrescata. Ancora oggi si possono riconoscere alcune scene tratte dalla vita di San Benedetto.

In passato, la parete dell'abside era adornata da sette piccole colonne in stucco, delle quali rimangono oggi solo alcuni frammenti. Si ritiene che l'abside si trovasse in posizione sopraelevata e separata dal coro tramite grate e colonne in marmo. Una di queste grate può essere ancora ammirata all'interno della chiesa, così come alcuni resti dei rilievi in stucco che in passato impreziosivano la parete dell'altare, attualmente custoditi all'interno di una bacheca.

Un'escursione guidata rivelerà tanti altri interessanti dettagli sulla Chiesa di San Benedetto a Malles.

Contatto e informazioni:

Area vacanze Alta Val Venosta
Tel.: +39 0473 831 190
Altri suggerimenti che possono interessarti:
La danza macabra di Plaus
La danza macabra di PlausUn'interessante opera d'arte dipinta sul muro del cimitero ...
di più
Chiesa parrocchiale di San Biagio
Chiesa di San BiagioUn edificio sacro splendido, da non perdere ...
di più
Castel Juval
Castel JuvalCastello e museo: una visita indimenticabile ...
di più