La tua avventura.
La tua storia.

Dolomiti, Patrimonio Naturale dell'Umanità UNESCO

Dolomiti, Patrimonio Naturale dell'Umanità UNESCO in Alto AdigeCon il loro nobile pallore, da tempo immemorabile le Dolomiti esercitano il loro fascino, cui si aggiunge la particolare bellezza paesaggistica, la straordinaria geomorfologia e l'utilizzo sostenibile, tanto da essere state dichiarate Patrimonio Naturale dell'Umanità UNESCO il 26 giugno 2009.

La decisione, presa nella spagnola Siviglia, riguarda quelle che la leggenda dell'alpinismo Reinhold Messner ha definito "le montagne più belle del mondo", che comprendono in totale 141.903 ettari.

Dolomiti in AuronzoPanorama invernale sulle Dolomiti in Val GardenaSass de Putia in Val di Funes

Come imponenti cime rocciose caratterizzate da un affascinante pallore, le Dolomiti si ergono come isole di pietra calcarea in un mare scuro di granito e gneiss nella zona delle regioni Trentino-Alto Adige e Belluno. Da molto tempo i "Monti pallidi", come venivano chiamati prima di ricevere il loro nome attuale dal geologo francese Déodat de Dolomieu, costituiscono un'attrazione speciale.

Il riferimento alla "straordinaria bellezza monumentale" delle montagne, è stato ciò su cui si è basata anche la decisione dei responsabili dell'UNESCO. Di questo ne sono sempre stati consapevoli i nativi del luogo, riconoscendone la bellezza paesaggistica, la particolare geomorfologia, i numerosi parchi naturali e la caratteristica contrapposizione tra i dolci prati e le ripide cime rocciose.

Innumerevoli leggende circondano le Dolomiti. Probabilmente una delle storie più famose sulla loro origine è quella del principe e della sua triste principessa della luna nelle Alpi oscure, che alla fine ricevette in regalo dagli gnomi un telo intessuto di raggi di luna, per ricoprire le cupe vette e trovare la sua fortuna. Ma qui questo è possibile anche con un po' meno magia: tra i fiumi Rienza, Isarco, Adige e Piave ci sono numerose possibilità per trascorrere il tempo in modo sostenibile e intenso in uno scenario naturale unico al mondo.

Sul territorio altoatesino, la zona denominata Patrimonio Naturale dell'Umanità comprende le seguenti aree paesaggistiche:

Parco Naturale Tre Cime
Parco Naturale Fanes - Senes - Braies
Parco Naturale Puez  - Odle
Parco Naturale Sciliar - Catinaccio
Il Latemar
La gola Bletterbachschlucht

Nelle altre province si trovano il Pelmo - la Croda da Lago (provincia di Belluno), la Marmolada (provincia di Belluno), le Pale di San Martino - San Lucano - le Dolomiti Bellunesi - le Vette Feltrine (provincia di Belluno e Trento), le Dolomiti Friulane e il Massiccio dell'Oltrepiave (provincia di Belluno, Pordenone e Udine), e le Dolomiti Settentrionali (provincia di Belluno) così come le Dolomiti di Brenta (provincia di Trento).

Patrimonio Naturale dell'Umanità significa soprattutto vivere sensibilmente nella consapevolezza di proteggere il fragile cosmo e di conservare i Monti Pallidi!

Altri suggerimenti che possono interessarti:
Tre Cime di Lavaredo
Le Tre Cime di LavaredoSono il simbolo del Patrimonio Naturale dell'Umanità ...
di più
Tesori naturali in Alto Adige
Tesori naturali in Alto AdigeScopri i tesori più belli dell'Alto Adige ...
di più
Hotel a tema in Alto Adige
Hotel a tema in Alto AdigeL'alloggio adatto per tutti i gusti in Alto Adige ...
di più
Prato Piazza
Il Prato PiazzaUn posticino che sicuramente amerai ...
di più
Sci alpinismo - Forcella del Cristallo
Forcella del CristalloUna delle più impressionanti forcelle delle Dolomiti ...
di più
Museo Dolomythos
Museo DolomythosQui scoprirai una vera cassa del tesoro ...
di più
Al Picco di Vallandro
Al Picco di VallandroVista panoramica a 360° imponente alla croce di vetta ...
di più
Piz del Puez orientale
Piz del Puez orientaleUn percorso che offre un grandioso panorama a 360° ...
di più